Home » Come scegliere la piastra per capelli: guida alla scelta

Come scegliere la piastra per capelli: guida alla scelta

La bellezza comincia, per prima cosa, dalla testa.

Avere i capelli in ordine è uno dei più grandi problemi delle donne che farebbero di tutto pur di sentirsi con la testa a posto.

Scommetto che è anche tu ti senti chiamata in causa, vero?

Non è un caso che una delle spese principali del “budget bellezza” è proprio quella del parrucchiere.

Ma non puoi di certo andarci tutti i giorni per sistemare la tua acconciatura!

Ho la soluzione che fa proprio al caso tuo.

Avere in casa gli strumenti giusti è il modo migliore per ridurre la spesa e farti ottenere dei risultati eccellenti.

Ci sono 2 modi per far si che quel look che hai sempre avuto soltanto dal parrucchiere, possa essere replicato con facilità anche a casa tua.

Per prima cosa, devi scegliere i prodotti ideali per la cura della tua cute; poi, devi conoscere quanti tipi di piastra per capelli ci sono in commercio, e di conseguenza, conoscere i pro ed i contro di quella che vuoi scegliere.

Hai i capelli leggermente mossi oppure desideri i capelli mossi lunghi?

Indipendentemente dal fatto che tu voglia capelli ricci, crespi, lisci o ondulati, sappi che c’è una piastra per capelli ideale per ogni situazione.

So cosa stai pensando:

ma è vero che la piastra rovina i capelli?

Lascia stare queste voci di corridoio che ormai appartengono al passato!

I primi, vecchissimi “ferri per capelli” messi sul mercato non erano il massimo per la salute dei capelli, ma ora la situazione è totalmente cambiata.

La tecnologia ha fatto passi da gigante e per realizzare le piastre capelli vengono utilizzati materiali di tutto rispetto (soprattutto per quanto riguarda le parti a contatto).

Oggi, girando per i negozi, ti basta dare un occhiata sugli scaffali per renderti conto di quante piastre x capelli diverse siano state ideate e create: ciascuna di loro ha le proprie funzioni e vantaggi.

Ma prima di cominciare questo viaggio, sicuramente vorrai sapere che risultato vuoi ottenere per i tuoi capelli, vero?

In base ai tuoi gusti e l’obiettivo che ti sei prefissata, ti aiuterò a capire come scegliere la giusta piastra per capelli.

I materiali: tutti i tipi di piastre presenti sul mercato

La prima caratteristica che rende la piastra capelli diversa l’una dall’altra, è il materiale con cui vengono realizzate le parti che entrano a contatto con il capello.

Una volta erano molto più semplici ed il materiale utilizzato era sempre lo stesso; quelli più comuni utilizzati attualmente sono: la ceramica, il vetro, il metallo, il titanio, ed un altro materiale composto da titanio, ceramica e tormalina.

tipi di piastre

Voglio essere sincero fin da subito: molti pensano che la migliore piastra per capelli siano quella in titanio, quella in ceramica e quella in titanio/ceramica e tormalina.

Perché?

È molto semplice: oltre ad essere molto più costose degli altri tipi di piastra che ti ho accennato prima, sono di ultimissima generazione.

L’importanza della temperatura

Ma le migliori piastre per capelli non si riconoscono soltanto per il materiale.

Nella scelta dello strumento più adatto a te, devi considerare anche la presenza o meno della manopola che regola la temperatura.

Potrebbe sembrarti sciocco, ma questa piccola accortezza ti permette di selezionare la temperatura a cui deve funzionare la piastra x capelli, facendo bene attenzione alle esigenze del tuo capello.

Ti faccio un esempio: se la mattina vai di fretta e vuoi solo darti un’aggiustata, non hai assolutamente bisogno di sparare la manopola al massimo!

Temperatura capelli piastra

Lo stesso discorso vale anche quando devi darti solo una semplice regolata ad una pettinatura già bella e fatta.

Un altro, importante dettaglio a cui devi fare attenzione è ovviamente il tipo di capello su cui va a lavorare la piastra: ci sono capelli fragili, stressati e trattati che potrebbero soffrire di temperature troppo alte; al contrario, per i capelli particolarmente difficili da domare sono consigliate delle temperature più aggressive.

Insomma, la manopola della temperatura è importante tanto quanto il materiale della piastra.

I problemi delle piastre in vetro e metallo

Voglio dirti un altro paio di cose a proposito dei materiali.

Devi sapere che vetro e metallo sono i materiali che danneggiano maggiormente i capelli, ed ora ti dico il perché.

Per prima cosa, i componenti di base sono ricoperti con delle vernici che, con il passare del tempo possono staccarsi dalla parte dalla piastra ed attaccarsi (e ti assicuro che una cosa sgradevolissima) sui capelli.

Poi sono davvero molto lente nel raggiungere la temperatura richiesta e non si scaldano in modo uguale.

Questo riscaldamento “a zone”, oltre ad essere fastidioso e snervante, è la prima causa delle bruciature dei capelli!

Dato che alcune parti si scaldano di più ed altre di meno, è praticamente impossibile avere un risultato che ti possa soddisfare riguardo la tua acconciatura; inoltre, in altre zone i capelli si bruciano ed otterrai un bruttissimo effetto “spazzolino”.

Non puoi capire quanto sia odiosa, ma soprattutto dannosa, questa cosa!

Cosa puoi fare se ti trovi in questa spiacevole situazione?

Purtroppo c’è solo una soluzione: Zac! Un taglio netto ed addio capelli rovinati!

La rivoluzione della piastra in ceramica

Quando nel settore sono entrate le piastre in ceramica, la storia è davvero cambiata.

Voglio puntualizzare una cosa: la ceramica viene utilizzata soltanto per alcune parti dello strumento e non per ricoprirla del tutto!

Ma non ti preoccupare di questo dettaglio: il risultato alla fine è perfetto.

Puoi tranquillamente dimenticare il dramma dei capelli bruciati, perché qui le placche di ceramica si scaldano in modo uniforme, rendendo i capelli lucidi e curati nel minimo dettaglio.

Dì addio all’effetto “spazzolino” ed ai minuti preziosi spesi nell’attesa che la piastra raggiungesse la temperatura ideale.

Infatti, a differenza degli strumenti in vetro e metallo, queste piastre più moderne si riscaldano in molto meno tempo.

Mi raccomando: nello scegliere la piastra per capelli perfetta per te, tieni bene a mente questi fattori che possono far spostare del tutto l’ago della bilancia!

La leggerezza della piastra in titanio

Le piastre in titanio sono tutta un’altra storia: ci mettono pochissimo tempo per riscaldarsi e garantiscono un’ottimo effetto estetico sulla chioma.

Proprio come quelle in ceramica, anche quelle in titanio si scaldano in modo uniforme e quindi neanche in questo caso ritorna il problema dei capelli danneggiati.

Ma c’è di più: il titanio trattiene il calore in modo talmente uniforme che non c’è un sali e scendi della temperatura!

Non è assolutamente una caratteristica da dimenticare questa ed è dovuta alla natura del materiale, estremamente affidabile ed efficace.

In poche parole: risultati straordinari e perfetti garantiti.

Il top: una piastra per capelli in tormalina

Stai cercando la migliore piastra multifunzione?

Allora quello che fa per te è la piastre piastra in tormalina. È uno degli ultimi ritrovati tecnologici immessi sul mercato, ed ora ti spiego brevemente come funziona.

Si tratta di un materiale naturale che mentre si riscalda, emette una carica negativa.

A cosa serve?

In un primo momento, potresti pensare che questa carica negativa potrebbe avere un effetto contrario alla lisciatura dei tuoi capelli, ma non è così.

Questa carica riesce ad asciugare i capelli con grande velocità penetrando nel loro fusto ed in questo modo ci vuole pochissimo tempo per completare l’operazione, risparmiando, di fatto, un sacco di calore.

Infine, la piastra in tormalina con le sue cariche negative evita l’effetto elettrizzato perché abbatte del tutto la carica statica.

La rivoluzione del mercato: Dyson

Hai visto anche tu la pubblicità in TV vero? La piastra per capelli Dyson è unica nel suo genere.

Il suo ideatore ovvero James Dyson è un ingegnere che ha lavorato ad un particolare funzionamento delle aspirapolvere.

Così ha pensato di adottare la stessa tecnologia anche alla piastra per capelli, sto parlando della tecnologia ciclonica.

Ha così creato un prodotto davvero unico.

Se vuoi approfondire ti consiglio di leggere la recensione dedicata alla piastra per capelli Dyson Airwrap.

Poi fammi sapere cosa ne pensi.

Come scegliere la piastra per capelli: guida alla scelta
4 (80%) 1 vote